Walhalla Korp, di Fabio F. Centamore

Luglio 1943, fronte della Sicilia orientale. L’operazione “Husky” è nella sua fase cruciale: gli alleati si apprestano a conquistare Catania e il suo aeroporto, ma qualcosa di inaspettato blocca l’avanzata del contingente britannico. Un esercito di creature aliene ha sconfitto e disperso un battaglione di commandos, le forze dell’asse hanno un nuovo alleato dotato di una tecnologia mai vista prima? Un mistero che aleggia fra le campagne di Lentini, un caso che solo i sistemi “poco convenzionali” di Gordon Van Gould, tenente della 30AU Commando, possono affrontare.

 

Mi ricordo che da ragazzo in edicola si trovavano molti fumetti di svariati generi; tra quelli che mi colpivano (e che saltuariamente leggevo) c’erano quelli di guerra: storie con americani, inglesi, tedeschi, ambientate nella seconda guerra mondiale, con eroi e vigliacchi… fumetti che si leggevano velocemente, ma che ti catturavano subito; sembrava di stare dentro ad un film in bianco e nero. Nel corso degli anni questo genere di fumetti non l’ho più letto, passando ad altro (ah, la bellezza della lettura e dei fumetti!), e quando mi sono imbattuto in “Walhalla Korp”, il titolo stesso è stato per me un richiamo: è difficile trovare fantascienza militare (la storia è ambientata nella seconda guerra mondiale)… è stato dunque istintivo per me leggere questo racconto.

Grazie alla scrittura coinvolgente dell’autore, la storia si fa leggere velocemente. Il tutto è suddiviso in dieci scene. Nella prima ci si trova dinanzi ad una sorta di strano interrogatorio, o di “chiacchierata semi informale”, come viene definita, dove gli alleati americani e inglesi decidono di inviare il tenente Gordon Van Gould a indagare a Lentini (in Sicilia, provincia di Siracusa) in merito all’uccisione di soldati alleati da parte di uomini pipistrello e uomini lupo, a fronte della dichiarazione di due testimoni, che hanno vissuto sulla loro pelle – e di quella dei loro commilitoni – l’attacco dei mostri nazisti. Com’è possibile che per i tedeschi combattano queste creature, chi ha dato vita al Walhalla Korp, e come?

L’opera è breve, una sessantina di pagine, ma in queste c’è lo spazio per descrivere la crudeltà della guerra, per dare voce ai personaggi, per descrivere Lentini, la terra, le case e le persone che vi abitano. Soprattutto per fare un salto indietro nella vita del protagonista, il tenente Van Gould, dove sarà fondamentale per la trama l’incontro con una donna, per seguirlo nella sua ricerca della verità, aiutato da due compagni, un alleato e un professore siciliano, e per dare una spiegazione a quello che sta succedendo.

La bravura di Fabio F. Centamore si ritrova nella descrizione delle scene di guerra,  della scenografia, delle persone che vivono e muoiono in quel lembo di terra. La narrazione cattura e incalza sino alla fine. Durante la lettura ho avvertito qualcosa che mi ha richiamato alla mente i racconti di R. E. Howard, e questo non ha certo disturbato, anzi, ha dato maggior gusto e stuzzicato l’immaginazione. La dimensione della storia è giusta per il numero di pagine, ma la caratura dei personaggi, l’ambientazione e le potenzialità mi suggeriscono l’idea che si potrebbe realizzare una serie di romanzi brevi (in pratica un romanzo lungo, se questi venissero accorpati). Insomma, Fabio, se ti venisse la voglia di continuare a scrivere le storie di Van Gould, eccomi pronto a leggerle!

 

Walhalla Korp, romanzo breve (circa 60 pagine) di Fabio F. Centamore (copertina di Tiziano Cremonini) edito da Unreal Books, 2017, pubblicazione digitale.

 

Fabio Filadelfo Centamore è nato a Lentini (Siracusa), nel 1968, ma lavora e vive da tempo in provincia di Firenze. Le prime pubblicazioni risalgono al 2009 con l’antologia di racconti Alle Sett’Albe. Del 2010 è il primo romanzo, L’origine. Una nuova raccolta di racconti, Luna Park, esce nel 2013 e nel 2014 Lettere Animate pubblica il romanzo breve Lotto117. Proprio dal 2014 collabora con Delos Digital come traduttore nella collana Biblioteca di un sole lontano. Nel 2015 esce da Unreal Books la terza antologia di racconti, Sogni Alieni. Lungo la notte, il suo secondo romanzo, esce nel 2016 per Delos Digital. Ha scritto e pubblicato anche diversi racconti in inglese sulla rivista Galaxy’s Edge diretta da Mike Resnick e due ebook editi da Unreal Books: la novella Actaeon e la raccolta di mini racconti Keep Cool. Nel 2017, sempre con Delos Digital, ha pubblicato il racconto lungo Operazione pettirosso.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *