Uomini e alieni, di Mike Resnick

Luigi Petruzzelli è un appassionato di Milano (e un amico) che da vari anni ha creato una piccola casa editrice, le Edizioni Della Vigna, dedicata soprattutto agli autori italiani, ma che ogni tanto pubblica inediti di scrittori anglosassoni, come romanzi di Van Vogt e E.C.Tubb, e le due antologie personali dedicate a Mike Resnick, Uomini e Alieni e Jake Masters detective galattico. Il post di oggi è dedicato alla prima delle due antologie, un volumetto ben fatto (i racconti sono tradotti dallo stesso Luigi con cura amorevole) che raccoglie sette piccole gemme di un autore che ha sempre dato il meglio di sè nelle storie brevi e di media lunghezza.

Il volume contiene i seguenti racconti e romanzi brevi:

1 – Tutto quel che sei (All the Things You Are), finalista al premio Hugo 2007

2 – Lo spiaggiaiolo (Beachcomber)

3 – La Principessa della Terra (A Princess of Earth), finalista al premio Hugo 2005

4 – Alti e bassi (The Long and Short of It), prima edizione mondiale

5 – Gli elefanti di Nettuno (The Elephants on Neptune), finalista al premio Hugo 2001

6 – Lungo la Strada dei Ricordi (Down Memory Lane), finalista al premio Hugo 2006

7 – Viaggi con i miei gatti (Travels With My Cats), premio Hugo 2005

La quarta di copertina recita così: ” In Uomini e alieni abbiamo raccolto cinque racconti e due romanzi brevi di Mike Resnick. Un racconto è vincitore di un premio Hugo, il più importante a livello mondiale nel campo della fantascienza, e altre quattro storie ne sono state finaliste. Completa il libro la prima edizione mondiale di un romanzo breve con un protagonista finora sconosciuto al pubblico italiano: John Justin Mallory, detective che opera in una New York alternativa appartenente a un mondo fantasy.Le storie sono di vario genere, ma tutte con un unico filo conduttore: l’uomo. Ci sono anche alieni e robot, però sempre visti nell’ottica del loro rapporto con l’uomo e con le sue emozioni. Si tratta sempre di narrativa fantastica, eppure non di fantascienza tradizionale.”

Uomini e alieni di Mike Resnick (2007), Traduzione Luigi Petruzzelli, Edizioni Della Vigna, collana La Botte Piccola, pag. 207, euro 18,00

Lodato e apprezzato negli USA e anche dai pochi che l’hanno già letto in Italia (Mauro Antonio Miglieruolo ad es.) Resnick dimostra qui tutte le sue doti di scrittore gradevole e sapiente, sempre attento alle emozioni umane, che predilige rispetto agli aspetti tecnologici. A parte Alti e bassi (un tentativo di fantasy comica abbastanza deludente) gli altri racconti sono spesso memorabili. Segnalo in particolare:
1) Viaggi con i miei gatti, una storia di fantasy romantica ma non sdolcinata sull’amore per i libri (e particolarmente per i libri che ci hanno colpito in gioventù) e per le persone sensibili in un mondo ormai dominato dal denaro
2) Lungo la Strada dei Ricordi, che riprende vagamente il tema di Fiori per Algernon e della forza dell’amore nella vicenda di un uomo spinto a gesti estremi pur di rimanere accanto alla moglie colpita dall’Alzheimer
3) Gli elefanti di Nettuno, amara ed ironica parabola sul comportamento dell’uomo verso le altre razze animali del nostro pianeta
4) La Principessa della Terra, altra storia romantica e toccante dedicata ad Edgar Rice Burroughs e al suo personaggio più famoso (almeno nel mondo della sf), John Carter di Marte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *